Treccia ai capelli
Come realizzare una treccia ai capelli con semplici passaggi

Ricordate le trecce di una volta? Tornano di moda e si rivelano un’acconciatura utile per tenere i capelli ordinati anche quando non sono puliti. Inoltre, si tratta anche di una pettinatura romantica e molto femminile, che non tramonta mai ed è anche molto versatile. Esistono tanti tipi di treccia ai capelli, ma vediamo come realizzarne alcune.

Come fare una treccia ai capelli: da quella classica alla treccia alla francese

I tipi di trecce sono tante e si possono adattare al nostro stile o al tipo di abbigliamento. Ecco alcuni tipi di trecce che si adattano a diversi outfit.

 Classica

Per realizzare una treccia bisogna decidere prima se farla al centro o da un lato, quindi bisogna raccogliere i capelli alla base della testa e dividerli in tre sezioni, tenere quelle esterne e lasciare libera quella al centro. Passare poi la ciocca destra al centro, spostare quest’ultima a destra, prendere la ciocca di sinistra e intrecciarla con quella centrale ed eseguire lo stesso procedimento con tutti i capelli. Infine, legare le punte con un elastico.

Alla francese

Dividere dal resto dei capelli una ciocca, partendo dalla parte alta della testa; intrecciarla e aggiungere a quella centrale le due ciocche laterali di capelli sciolti; intrecciare la centrale prima con il ciuffo da destra e poi da sinistra, avendo sempre in mano la parte centrale.

Spina di pesce

La treccia a spina di pesce è adatta ai look sbarazzini e al tempo stesso è molto chic.

Per realizzarla occorre separare i capelli in due sezioni uguali; prendere una piccola sezione di capelli dalla parte sinistra portandola verso la ciocca destra e unirle; prendere una piccola ciocca dal lato destro e portarla verso la ciocca sinistra così da unirle; continuate fino ad arrivare alle punte poi fissare la parte finale con un elastico morbido e resistente.