carla-bruni crioterapia

Moins 150 degrés le lundi ça remet à neuf ⛄️❄️⛄️ When you decide to start fresh on a Monday 🙀👍💋#cryotherapy #freshstart

Un post condiviso da Carla Bruni (@carlabruniofficial) in data:

Cercate un’idea per cominciare al meglio la nuova settimana? Vi serve una sferzata di energia per affrontare le fatiche del lavoro?

Potreste fare come Carla Bruni, e cominciare la settimana con un bel bagno a meno 150 gradi, per ‘rinfrescare’ il vostro aspetto!

La ex premiere dame de France, proprio lunedì mattina infatti ha postato sul suo account Instagram una sua raggiante foto, in cui mostra un sorriso splendente dovuto agli effetti della crioterapia.

“Meno 150 gradi il lunedì, ecco quello che mi rimette a nuovo. Quando tu decidi di cominciare il lunedì con freschezza” questo è il testo con cui la ex première dame di Francia fa riferimento al suo personalissimo trattamento di bellezza, che prevede ‘un bagno di azoto’ in una stanza in cui la temperatura media raggiunge, appunto i -150°.

CRIOTERAPIA: COS’È E COME FUNZIONA.

Se anche voi vi state chiedendo come funziona la crioterapia, la risposta è pronta:  partita dagli Stati Uniti, la crioterapia promette di operare un miglioramento estetico dopo soli tre minuti di permanenza all’interno di grandi cilindri di acciaio dove il paziente si siede lasciando fuori solo la testa.

Una volta entrata nel cilindro per la terapia, la persona (che indossa solo guanti, calze e biancheria intima) avvia la seduta attraverso un bottone e viene avvolta da una nube di gas a -150°C.

Non male vero? A meno che non soffriate di claustrofobia naturalmente!

GLI EFFETTI. Secondo chi la propone, il trattamento favorirebbe la guarigione dai dolori cronici, combatterebbe l’osteoporosi, l’asma e il calo del desiderio sessuale e avvierebbe processi metabolici in grado di innescare un repentino calo di peso, oltre al fatto che farebbe bene anche all’umore.
In pratica, il freddo estremo dovrebbe ‘imbrogliare’ il corpo facendogli credere di essere in pericolo e quindi consentirgli di attivare una modalità di preservazione mentre il cervello segnala di portare il sangue al cuore accelerando il metabolismo.