gravidanza

Una delle note positive della gravidanza, oltre naturalmente a quelle di mettere al mondo un bebè, è quella di assistere ad una riduzione della ricrescita dei peli. Infatti, i peli ricrescono molto lentamente grazie agli estrogeni, gli ormoni femminili che la placenta produce in maggiori quantità e che influiscono sull’attività del follicolo pilifero rallentandola. Si tratta di un fenomeno che comincia a verificarsi soprattutto dopo il quarto mese di gravidanza e via via si accentua sempre più. Ma qual è il sistema migliore per depilarsi durante la gravidanza e avere gambe perfette? Scopriamolo insieme!

Gravidanza, metodi ideali per depilarsi

Naturalmente, durante i nove mesi, è fuori dubbio che una futura mamma ha bisogno di depilarsi nonostante la lenta ricrescita dei peli. I metodi più indicati per avere gambe perfette in gravidanza sono il rasoio o la ceretta a freddo, ma in ogni caso è fondamentale rispettare la sensibilità della pelle che durante la gravidanza è maggiore. Gli esperti consigliano di utilizzare il rasoio perché non causa alcun danno alla cute e taglia solo il pelo. Per un’azione efficace del rasoio e per evitare arrossamenti e irritazioni è consigliabile insaponare la pelle prima di passarlo e disinfettare nel caso si verifichi qualche escoriazione. Alla fine basta applicare un olio o una crema idratante e le gambe saranno ben lisce e levigate.

Depilarsi con la ceretta a freddo

Un altro metodo sicuro ed efficace per depilarsi in gravidanza e avere gambe perfette è la ceretta a freddo, che si può fare fino alla 34° settimana senza controindicazioni. La ceretta a freddo è adatta anche per depilare le zone delicate come l’inguine, ma è assolutamente vietato usare quella a caldo perché dannosa perché dannosa per la circolazione. Ottimi anche gli epilatori elettrici per depilarsi con eccellenti risultati. Applicare uno scrub regolarmente per evitare problemi con i peli incarniti.