tonico viso

Anche se a volte ci sembra davvero superfluo, il tonico viso è un cosmetico da utilizzare dopo il latte detergente durante la pulizia per tonificare la pelle. La fase del tonico consiste nel passaggio numero due della pulizia del viso, che segue quella del latte detergente e precede quella dell’applicazione della crema idratante. Ma il tonico viso serve veramente? Vediamo di scoprirlo!

Utilità del tonico viso durante la pulizia

Il tonico viso è importante perché aiuta a ripristinare il pH della pelle e al contempo rimuove i residui di detergente che è stato applicato in precedenza. Inoltre, il suo utilizzo è importante sia perché restringe i pori dilatati sia perché stimola la microcircolazione del sangue del viso. Infatti, per una corretta applicazione del tonico, è consigliabile applicarlo sulla pelle dopo averla detersa e asciugata con cura. Lo si può vaporizzare se si sceglie quello a spray ma in caso contrario basta metterne un po’ su un dischetto di cotone e passare sul viso massaggiando con dei leggeri movimenti circolari. Successivamente si può procedere applicando sul viso una crema adatta al proprio tipo di pelle: il risultato sarà una pelle liscia e perfettamente levigata.

Tonico viso per tutti i tipi di pelle

La scelta del tonico va sempre fatta in base al proprio tipo di pelle, normale, secca o grassa ed è preferibile optare per uno che contenga anche antiossidanti come la vitamina E e l’estratto di semi d’uva. Il tonico viso per una pelle secca deve essere delicato e deve ammorbidire e levigare la pelle: indicato è il tonico con estratto di cetriolo, di rosa o di camomilla. Una pelle grassa richiede invece un tonico astringente senza alcool e a base di acqua di amamelide, ideale per richiudere i pori dilatati e non risultare aggressivo sulla pelle.