ceretta a caldo

Efficace per depilare perché offre una pelle liscia e perfettamente levigata, la ceretta a caldo assicura un risultato perfetto. Composta da un mix di cere e resine che, applicate sulla pelle, estirpano i peli alla radice, la ceretta a caldo si stende con una spatola o un roll-on sulla pelle asciutta, poi si strappa con un movimento netto senza la necessità di ricorrere alle strisce. Basta infatti far asciugare la cera spalmata a forma di strisce, far asciugare e tirare. I peli verranno via senza problemi e la pelle risulterà liscia e morbida. Il calore della cera favorisce l’apertura del bulbo pilifero e agevola lo strappo facendo tirare i peli in maniera molto semplice. E’ importante sapere però che anche la ceretta a caldo ha i suoi pro e i suoi contro. Seguite i nostri consigli e scoprite i vantaggi e gli svantaggi.

Ceretta a caldo, vantaggi

I peli vengono estirpati alla radice e la ricrescita avviene dopo circa 4 settimane. Per questo motivo è considerata tra i metodi di depilazione disponibili quella che assicura maggiore durata. Un altro vantaggio della ceretta a caldo è quello di indebolire i peli ad ogni trattamento fino a farli diventare più radi e meno ispidi.

Ceretta a caldo, svantaggi

Nonostante alcuni effetti a favore non indifferenti, è un metodo di depilazione piuttosto doloroso e lascia la pelle arrossata fino a due ore dopo lo strappo. Inoltre, per eseguirla occorre del tempo in quanto la cera deve raggiungere la temperatura corretta. Un altro svantaggio è quella di essere controproducente per chi ha problemi di varici, insufficienza venosa e fragilità capillare: il calore dilata le vene e quindi non è assolutamente consigliato. Anche le donne incinte non devono utilizzare la ceretta a caldo, almeno non nei primi tre mesi.