La lotta alla cellulite è uno dei drammi perseguiti dalle donne che cercano di essere sempre in forma e desiderano curare il proprio fisico. Una tra le soluzioni all’avanguardia è la radiofrequenza per glutei, un trattamento che pare abbia effetti positivi nell’eliminare gli inestetismi causati dalla cellulite. Vediamo di cosa si tratta nello specifico.

Radiofrequenza per glutei, trattamento mini invasivo

La radiofrequenza per glutei è uno dei trattamenti mini invasivi che la medicina estetica riserva alle persone che vogliono combattere la cellulite e desiderano ottenere risultati efficaci in breve tempo. Con questo trattamento, da far eseguire ad un professionista del settore estetico, consente di combattere la cellulite e le adiposità localizzate nei glutei e sfrutta gli effetti elettrotermici generati dalle onde elettromagnetiche. In pratica, lo specialista si serve di un apposito generatore di onde elettromagnetiche e dopo aver applicato del gel sui glutei passa un manipolo che sfrutta le onde e va a distruggere gli accumuli adiposi e a contrastare il ristagno di liquidi. Inoltre, il massaggio stimola anche la produzione di nuovo collagene e di fibroblasti e assicura alla pelle un tono più sodo ed elastico.

Radiofrequenza per glutei, sedute e costi

Le onde elettromagnetiche hanno anche un altro effetto benefico: infatti, oltre a ridurre le adiposità localizzate e a migliorare il tono della pelle migliorano anche la circolazione cutanea e accelerano l’eliminazione delle tossine. Tutto questo garantisce alla pelle una sorta di lifting immediato e già sin dal primo trattamento è possibile verificare l’aspetto della pelle. La radiofrequenza per glutei viene effettuata in ambulatorio e non richiede degenza, anestesia o tempi di recupero. Per risultati soddisfacenti occorre fare almeno 8/10 sedute il cui costo varia dai 150 ai 200 euro. Qualche effetto collaterale che si può manifestare può consistere in gonfiore, arrossamenti o piccole tumefazioni che però vanno via dopo qualche giorno.