smalto semipermanente

Avere unghie impeccabili è il desiderio di tutte le donne ma non tutti gli smalti consentono di realizzare una manicure perfetta e ultra resistente. Gli smalti di ultima generazione, ovvero i semipermanenti, ci vengono incontro offrendo soluzioni straordinarie che non hanno nulla a che fare con le normali vernici che rovinano le unghie. Ecco tutto ciò che devi sapere sullo smalto semipermanente.

Smalto semipermanente: è lucido e dura a lungo

Lo smalto semipermanente è un’alternativa valida per chi non vuole eseguire la ricostruzione unghie, ma comunque cerca uno smalto molto resistente che non abbia bisogno di essere ritoccato con una certa frequenza. Questo smalto agisce come un gel, è lucido e non rovina le unghie ma dura anche fino a tre settimane. Facile da applicare, puoi anche metterlo da sola direttamente a casa dopo aver eseguito la manicure e sarai felice di indossare questo cosmetico che farà brillare le tue unghie.

Smalto semipermanente: quale acquistare

Per avere risultati eccellenti e lunga durata devi acquistare un prodotto di qualità, ma ti serviranno anche altri prodotti per l’applicazione dello smalto semipermanente, ovvero due gel (una base e un top coat), l’acetone igienizzante e la lampada UV indispensabile per polimerizzare i prodotti. Quindi, dopo aver fatto una manicure perfetta, applica sulle unghie la base trasparente e poi polimerizza con la lampada UV per 180 secondi. Ogni volta che passi una mano di smalto devi polimerizzare, altrimenti non hai fatto nulla. Togliere lo smalto semipermanente è facile: prendi l’acetone igienizzante e mettilo in un dischetto di cotone, poi avvolgi l’unghia nella carta stagnola e tieni fermo per 20 minuti. Poi togli la stagnola e il cotone premendo leggermente e vedrai che lo smalto si rimuoverà facilmente con l’aiuto di un bastoncino di arancio. In commercio sono disponibili attualmente smalti semipermanenti che si rimuovono facilmente senza solventi, semplicemente sbucciando l’unghia dopo circa 15 giorni.