trucchi scadenti

La raccomandazione degli esperti è di non utilizzare trucchi scadenti per evitare non solo problemi alla pelle ma addirittura per non anticipare la menopausa. Vediamo di saperne di più!

Trucchi scadenti: attenzione alla qualità e alla scadenza

L’allarme sui prodotti di make up scadenti arriva dall’America e sottolinea il fatto che possono essere controproducenti in particolare per la menopausa. Infatti, pare che le sostanze chimiche contenute nei trucci scadenti siano dannose per la salute delle donne e influisce anticipando l’arrivo della menopausa. La causa sarebbe legata alla presenza proprio di queste sostanze, che oltretutto espongono le donne al rischio di patologie cardiache come ictus, infarto del miocardio, osteoporosi, disturbi urinari, depressione e disturbi del sonno. Inoltre, altri studi hanno rivelato che queste sostanze chimiche possono esporre a maggiori rischi di tumore. Oltre che alla qualità, bisogna anche controllare le scadenze: infatti, se i trucchi sono aperti e non sono utilizzati per oltre 18 mesi diventano fonte di funghi e batteri e possono causare infezioni. Il rimmel vecchio, ad esempio, può dare luogo alla blefarite, una fastidiosa infiammazione della palpebra che causa arrossamento e prurito. Anche i prodotti in crema sono ricettacolo di funghi e microorganismi vari e possono quindi essere dannosi per la pelle.

Trucchi scadenti: contengono sostanze chimiche nocive per la salute

Per evitare che i trucchi scadenti possano causare danni alla pelle e all’organismo vista l’elevata quantità di sostanze nocive che contengono, gli specialisti raccomandano alle donne di utilizzare cosmetici prodotti in confezione di vetro invece che di plastica. Infatti, gli ftalati, sostante chimiche pericolose per la salute, sono contenuti nel PVC, materiale plastico largamente utilizzato in commercio. L’effetto degli ftalati, se a lungo depositati sulla pelle, diventa insidioso e può compromettere l’azione degli estrogeni, provocando danni a reni, polmoni e fegato. In ogni caso, è utile sapere che gli ftalati considerati pericolosi dunque non dovrebbero presenti nei cosmetici in commercio in quanto sono stati banditi in Italia e in Europa. Ma occhio al contenuto!