Se hai i capelli ricci e vuoi avere sempre una pettinatura perfetta devi anche sapere come asciugarli per ottenerla. Infatti, a seconda di come viene eseguita l’asciugatura, i capelli ricci diventano ancora più voluminosi e si rischia di avere la chioma confusa e ribelle, a volte addirittura impresentabile. Ecco come asciugare i capelli ricci in poche mosse e ottenere una splendida acconciatura!

Come asciugare i capelli ricci in poche mosse: prima fate un impacco e poi lo shampoo

Per cominciare, è molto importante partire dallo shampoo per avere una capigliatura riccia perfetta. Infatti, lo shampoo va messo sulla cute e sulle radici e non solo sulle punte, frizionando per far penetrare il prodotto in entrambi. Invece, quando stendete il balsamo soffermatevi di più sulle punte e sulla lunghezza, in modo da ammorbidire i capelli. Per evitare l’effetto crespo usate un olio o della crema specifica che rende i capelli docili al pettine e setosi. L’impacco all’olio, o di argan o cocco o macadamia, deve essere fatto almeno 4 – 5 ore prima dello shampoo, e il risultato sarà assicurato. Dopo aver lavato i capelli asciugateli con un asciugamano morbido e tamponate per togliere l’acqua in eccesso.

Come asciugare i capelli ricci in poche mosse e renderli morbidi

Dopo aver tamponato bene i capelli mettete una mousse sulle punte per modellare i ricci e scegliete però prodotti che non contengono alcol. Cominciate ad asciugare i capelli e ogni tanto prendete una ciocca e attorcigliatela su sé stessa fino a formare una specie di chignon, fissatelo con la molletta e toglietela solo quando i capelli saranno asciutti. Infine, per fissare la piega passate un getto di aria fredda. In alternativa, potete asciugare i capelli ricci con il diffusore che vi aiuterà a non gonfiarli. Infatti, il diffusore aiuta a gestire bene l’umidità, ma per ottenere l’effetto desiderato mettetevi a testa in giù e i capelli ricci saranno morbidi e cascanti.