tatuaggi tribali

Affascinanti ed evocatori di storie e leggende antiche, i tatuaggi tribali sono sempre più diffusi e apprezzati dagli appassionati che amano rivestire il proprio corpo con disegni che ricordano i Maori, gli Aztechi, i Filippini e tantissime altre civiltà in cui questi disegni avevano un enorme significato. La scelta dei tatuaggi tribali è appunto in base a ciò che si vuole comunicare, quindi bisogna optare per il soggetto che racconti le proprie emozioni e il proprio modo di pensare e di vedere la vita. Ecco alcuni tra i tatuaggi tribali più significativi da fare!

Lo scorpione

Lo scorpione simboleggia il pericolo e la morte, ma anche la vittoria sulle avversità. La mutazione della pelle, che avviene 5 o 6 volte nell’arco della sua vita, gli fa assumere anche il significato rinascita e cambiamento. Per gli Egizi simboleggiava la fertilità.

Il leone

Simbolo di coraggio e la forza, il leone rappresenta appunto senso di dominio. Chi decide di tatuarsi un leone manifesta potenza e determinazione, ma anche voglia di comandare. Il significato si estende anche con conoscenza, saggezza, intelligenza, lealtà e senso della giustizia.

La libellula

La libellula simboleggia la rinascita e la leggiadria, ma la forma del corpo allungato lascia intendere anche altri significati come libertà, spontaneità e creatività. E’ anche simbolo di eleganza, sogni e per i giapponesi rappresenta successo, gioia e coraggio.

Se la si vuole realizzare con stile tribale si deve usare solo il nero, senza sfumature e ombreggiature.

Colibrì

Il colibrì è simbolo di vita e prosperità e gli Aztechi lo usavano come talismano per attirare energia positiva. L’uccellino simboleggia la gioia e l’amore e può anche significare passione, spirito libero, ma anche lealtà e rinnovamento.

Fiore di loto

Il fiore di loto rappresenta un inno alla vita ed è una figura molto diffusa sia negli uomini che nelle donne. Simbolo di bellezza, purezza, spiritualità, questo fiore raffigura la creazione e la vita stessa, il cielo e la terra.