Combattere la cellulite è purtroppo uno dei crucci delle donne che si trovano ogni giorno a dover affrontare questo antiestetico e fastidioso problema. Due potenti alleati per combatterla sono acqua e sale, validissimi per ridurre gonfiore e cellulite e ottenere in breve tempi una pelle liscia e senza buccia d’arancia. Come usare acqua e sale per ottenere buoni risultati? Ecco come fare!

Acqua e sale per combattere la cellulite con efficacia

Nonostante sia demonizzato in cucina perché trattiene i liquidi nei tessuti, creando la ritenzione idrica, il sale è invece un potente alleato disciolto in acqua per bagni drenanti anticellulite. Infatti, diluito nell’acqua della vasca, attira i liquidi trattenuti nei tessuti verso l’esterno per poi eliminarli attraverso la circolazione venosa e linfatica. Tutto questo avviene in base al principio dell’osmosi. Proprio per questo è consigliabile, quando si va al mare, di camminare a lungo nell’acqua ricca di sale e sali minerali: quindi, fare lunghi bagni e lasciarsi massaggiare dal movimento delle onde aiuta a rimuovere liquidi e tossine, mentre il sale li fa fuoriuscire tramite la circolazione sanguigna e linfatica.

Acqua e sale per combattere la cellulite: ricetta del bagno al sale

Ideale per usufruire dei benefici dell’acqua e sale e scacciare via la cellulite è fare un bagno in vasca almeno una volta alla settimana, e se potete anche due. Sciogliete almeno 1 chilo di sale nell’acqua tiepida e immergetevi per almeno 20 minuti. Un accorgimento per migliorare l’efficacia del bagno di acqua e sale è quello di fare uno scrub prima di entrare in vasca, possibilmente con sale marino integrale e miele per eliminare le cellule morte e riattivare la circolazione. Un migliore funzionamento della circolazione favorirà l’espulsione delle scorie e delle tossine dalle cellule e purificherà i tessuti, migliorandone così l’aspetto e rendendo la pelle liscia e levigata, senza gonfiori o affossamenti.