La radiofrequenza viso è un trattamento che utilizza l’energia elettrica emanata da speciali strumenti, i manipoli, che trasmettono calore al derma, cioè dove si forma il collagene, una sostanza che determina l’aspetto della pelle. Poiché con il passare degli anni la produzione di collagene tende a diminuire, formando rughe e segni sulla pelle, con questo metodo avviene una trasformazione delle fibre di collagene e di elastina e la pelle ritorna ad essere elastica e soda, liscia e sena rughe. Dopo aver chiarito cosa è la radiofrequenza viso scopriamo quali sono i pro e i contro di questa tecnica.

Radiofrequenza viso, pro

I vantaggi della radiofrequenza viso sono visibili già fin dai primi trattamenti. Infatti, è possibile affermare con sicurezza che le rughe si distendono, la pelle diventa più liscia e levigata e il viso appare radioso e luminoso già dopo poche sedute. Inoltre, non si tratta di un intervento invasivo, è indolore e se è eseguita da un medico esperto non comporta alcun rischio. I segni del tempo vengono praticamente cancellati e la pelle riacquista freschezza e solarità. La stimolazione di nuovo collagene attraverso la radiofrequenza viso, migliora l’elasticità e la tonicità della pelle e il viso appare più giovane senza bisogno di fare interventi chirurgici.

Radiofrequenza viso, contro

La radiofrequenza però, non ha solo vantaggi, ma anche qualche svantaggio, come ad esempio il prezzo. Infatti, ogni seduta costa all’incirca 200 o 300 euro e il numero da eseguire ovviamente varia in base alla zona da trattare. Inoltre, un altro svantaggio è quello di poter sentire qualche fastidio nonostante il trattamento sia indolore. Infine, tra i contro di questo trattamento vi è anche il rossore che rimane alla fine della seduta e il conseguente gonfiore dovuto all’emanazione dell’energia elettrica. Per evitare inconvenienti di ogni genere è fondamentale che la radiofrequenza sia eseguita da esperti professionisti.