shampoo senza solfati

La bellezza dei capelli e le condizioni del cuoi capelluto dipendono in massima parte dai prodotti che utilizziamo pe fare lo shampoo. Se questi sono molto aggressivi le conseguenze prima o poi si fanno sentire, come ad esempio nel caso dei solfati, ovvero delle sostanze nocive che fanno male sia ai capelli che alla cute. Utilizzare shampoo senza solfati è importante quindi per non danneggiare capelli e cute. Scopriamo di più sul suo utilizzo!

Non aggrediscono capelli e cute

I motivi per cui è necessario utilizzare shampoo senza solfati sono tanti, a cominciare dalla possibilità di avere capelli ugualmente sani senza però irritare il cuoio capelluto. Infatti, l’azione di queste sostanze chimiche danneggia la cute perché è troppo aggressiva e causa l’otturazione dei pori piliferi. L’azione dei solfati, tra cui spesso si incontra il laurisolfato di sodio, agisce facendo molta schiuma ed è sgrassante, ma al tempo stesso aggredisce il capello e stimola ulteriormente la produzione di sebo, provocando ancora forfora e prurito. E non solo! A lungo andare il capello si assottiglia e perde la sua naturale lucentezza, diventando opaco e sfibrato. Per questi motivi è preferibile utilizzare shampoo senza solfati, che rendono ugualmente belli i capelli e non aggrediscono la cute.

Shampoo senza solfati

Utilizzare lo shampoo senza solfati, ovvero senza di SLS e SLES, contribuisce a dare corpo e tono ai capelli e a restituire loro la naturale brillantezza. Ideali per chi ha la forfora grassa, lo shampoo senza solfati non ostruisce i pori piliferi e i capelli diventano forti e voluminosi, anche senza troppa schiuma. LO shampoo senza solfati è ottimo anche per chi ha la forfora secca perché evita la desquamazione ed è ideale anche per chi soffre di dermatiti. Ottimo anche per chi fa spesso lo shampoo, quello senza solfati non appesantisce il capello e rende la chioma leggera e morbida, assolutamente naturale.