A volte, o per risparmiare o per mancanza di tempo, ci si sottopone alle sedute di bellezza fai da te, invece di andare dal parrucchiere o dall’estetista, anche se moltissime donne amano farlo magari per trascorrere del tempo rilassandosi. Capita, però che i risultati non sono affatto soddisfacenti e la capigliatura non è proprio come volevamo oppure, ancora peggio, ci si può ustionare prima di andare ad un evento importante. Ma quali sono i trattamenti di bellezza e benessere che vengono eseguiti più spesso a casa? E quali quelli che solitamente si svolgono dai professionisti? Vediamo di capire quali sono e quali rischi si corrono con la beauty routine fai da te.

Ustioni all’inguine e ciglia storte: i rischi della beauty routine fai da te

Un sondaggio effettuato da Treatwell ha avuto come risultato che il 36% delle intervistate ha dichiarato di fare la manicure a casa ma di avere riscontrato conseguenze piuttosto fastidiose e anche gravi come piccole lesioni oppure errori nella stesura della tinta. Il 31% delle donne invece ricorre alla ceretta “fai da te”, ma il 16% di esse si ustiona parti delicate del corpo a causa della cera troppo calda. Invece, il 34% delle donne preferisce andare dall’estetista, sperando di non provare dolore. Per curare i capelli, invece, il 55% delle donne non li taglierebbe mai a casa, né farebbe la tinta, al fine di non danneggiare la chioma.

Beauty routine: meglio l’aiuto di un professionista

Un buon numero di intervistate, il 47%, ha inoltre dichiarato di avere difficoltà ad utilizzare spazzole elettriche, piastre e arricciacapelli: il 65% di loro ha combinato guai già al primo utilizzo in casa di questi strumenti e vi ha rinunciato. Tra le cose sperimentate e andate male vi sono le sopracciglia asimmetriche, trucchi pesanti, capelli crespi e ustioni all’inguine: quanto basta per decidere di ricorrere al professionista, che per riparare al danno fatto, sicuramente si farà pagare un prezzo più alto.