La nuova tendenza moda in fatto di sopracciglia sono le sopracciglia effetto piuma, ovvero le feather brow, dinamiche e dall’aspetto un po’ selvaggio.

Infatti, il nuovo trendy sono proprio queste sopracciglia che come le piume si allargano ai lati e lasciano al centro la caratteristica riga che le contraddistingue, dando loro l’effetto spettinato.

Sui social hanno registrato un vero e proprio boom e le feather brow stanno conquistando tantissime ragazze che desiderano avere le sopracciglia all’ultima moda.

Ecco come realizzare le feather brow!

Feather Brows: una tendenza che spopola

Facili da mantenere e adatte sia alle bionde che alle more, le sopracciglia effetto piuma sono anche molto semplici da realizzare, basta seguire alcuni accorgimenti.

Per cominciare bisogna massaggiare delicatamente e con movimenti circolari la parte della crescita dell’arcata sopraccigliare: il massaggio serve a stimolare la crescita dei bulbi piliferi e questi renderanno spettinate nel modo giusto le sopracciglia.

In alternativa è possibile utilizzare un primer a base di keratina prima di eseguire la pettinatura scapigliata.

Poi basta tracciare una linea centrale dritta e aprire i peletti sia nella parte superiore che in quella inferiore, proprio come una piuma.

Ciglia alla moda con feather brow

E’ importante tenere in considerazione che prima di realizzare le feather brow è preferibile avere le ciglia folte per ottenere un effetto migliore. Infatti, basta fissarle con un gel trasparente e poi realizzare i contorni dell’effetto piuma.

Le sopracciglia a piuma donano al viso un effetto che viene definito a “coda di pavone” e possono sostituire sia le sopracciglia sottili, sia quelle folte e sia quelle semipermanenti che vengono fatte con i tattoo, ma non stanno bene a chi ha un ovale troppo tondo oppure troppo lungo e magro.

Per ottenere un effetto speciale potete anche colorare le sopracciglia del colore opposto a quello dei vostri capelli e avrete un risultato decisamente incredibile e che non passerà inosservato!

CONDIVIDI