Le maschere viso monodose sono maschere in tessuto efficaci come quelle cremose e pratiche da usare perché si lasciano in posa pochissimi minuti. Indicate per tutti i tipi di pelle, sono un’ottima alternativa alle maschere tradizionali e sono una soluzione ideale per chi va sempre di fretta e non ha molto tempo da dedicare alla cura del viso. Ecco come usare le maschere monodose!

Maschere viso monodose, come usarle: la maschera in tessuto non necessita di risciacquo

Per scegliere la maschera monodose giusta per la propria pelle prima bisogna individuare il problema, poi si possono realizzare mettendo all’interno del tessuto le sostanze che verranno assorbite dalla pelle. Infatti, le maschere monodose non vanno stese sul viso come quella tradizionali e non hanno bisogno di essere risciacquate. Un dettaglio non indifferente che implica un maggiore nutrimento della pelle in quanto le sostanze agiscono sul viso anche dopo aver tolto la maschera. Per cominciare, prima di applicare la maschera monodose bisogna pulire a fondo la pelle con un detergente e possibilmente passare anche uno scrub. La maschera monodose, contiene solitamente all’interno il foglio di tessuto sagomato con le apposite aperture per occhi e bocca da lasciare scoperti. Applicare la maschera sul viso e fare agire per 15/20 minuti.

Maschere viso monodose, come usarle: lascia la pelle morbida e levigata

Passato il tempo di posa necessario massaggiare il prodotto rimasto sulla maschera e toglierla. Sin da subito la pelle sarà più liscia e levigata e la differenza si nota a vista d’occhio. Tra le maschere monodose disponibili in commercio vi sono quella antiossidanti alla vitamina C per ridurre i segni dell’età, all’aloe vera per idratare e lenire le pelli stanche, all’olio di argan per rendere più elastica e tonica la pelle e cancellare i segni di espressione, rassodante con Q10 per rallentare la formazione delle rughe e tante altre adatte ad altre problematiche.

CONDIVIDI