La matita labbra è uno dei cosmetici più indicati per ottenere un trucco professionale. Per avere ottimi risultati, però, è necessario che corrisponda a determinate caratteristiche grazie alle quali diventa facile da applicare e di lunga durata. La matita, oltre a sottolineare il profilo delle labbra, mette in risalto anche il colore del rossetto. Ecco le caratteristiche che deve avere la matita labbra e come si deve mettere per essere perfetta!

Matita labbra del tono adatto alla pelle

La matita labbra è un cosmetico presente sia sotto forma di matita sia in versione liquida. Non c’è alcun dubbio che le matite sono le più utilizzate in assoluto perché facili da applicare e da mettere in borsetta, in tasca e renderle invisibili. La matita liquida dà come risultato una colorazione più scura e ha una maggiore durata della matita, ma si rivela più difficile da applicare e non è consigliata a chi non è esperta. Per determinare il colore più adatto alle labbra è consigliabile individuare se il viso è più adatto ai toni caldi oppure ai toni freddi: per capire a quale di queste due caratteristiche si appartiene basta strofinare in entrambi gli zigomi due di queste tonalità e capire quale delle due si fonde meglio con la pelle.

Matita labbra per disegnare con cura

Dopo aver individuato a quale delle due tipologie appartiene la vostra pelle scegliete la matita basandovi sulle nuances relative ad esse e che comunque sia all’interno di una determinata tonalità del rossetto. In alternativa, è possibile scegliere un colore più neutro che sia uguale al colore naturale delle labbra. Per tracciare alla perfezione la matita labbra bisogna disegnare un profilo a forma di v sulla curva al centro del labbro superiore. Successivamente occorre tracciare una breve linea orizzontale al centro del labbro inferiore e poi bisogna allineare gli angoli della bocca, cercando di non andare fuori dalla forma della labbra. Adesso è il momento di unire le linee sulle labbra superiori e inferiori alle linee agli angoli.

CONDIVIDI