Ogni volta in cui andiamo a fare la spesa ci capita di imbatterci nei cartelli con su scritto “Bio”, e questa è una sigla che sta ad indicare che un prodotto è biologico, e sono tanti attualmente i consumatori di tali prodotti che sempre di più prendono piede in commercio, nonostante non tutti li conoscano.
Spesso qualcuno dice che l’acquisto di determinati prodotti è soltanto una “moda”, mentre c’è chi ritiene sia un vero e proprio stile di vita conforme a scelte etiche e morali e sostiene con fermezza questo tipo di scelta.
Il più delle volte sentiamo parlarne per quanto riguarda i prodotti alimentari, ma quello che molti non sanno è che si parla di biologico anche per quanto riguarda i cosmetici. Sì, proprio così!
Sono tanti ormai i prodotti per la pelle e per il make up che rientrano in questa categoria del prodotto biologico.
Ma, precisamente, cosa vuol dire che un prodotto è biologico? Forse non tutti sanno cosa c’è dietro questa dicitura. Scopriamo insieme alcune informazioni principali!

Prodotto biologico: cosa vuol dire la parola BIO…

BIO è la semplificazione dell’espressione “agricoltura biologica”.
Quando parliamo di cosmesi BIO, parliamo quindi di un meccanismo di produzione in grado di rispettare l’ambiente e l’uomo che vi vive, attraverso l’esclusione totale di sostante chimiche e nocive.

Sicuramente i cosmetici biologici sono molto più costosi ed è praticamente impossibile trovare prodotti a basso prezzo, ma c’è da pensare che la maggior parte dei cosmetici che troviamo in qualsiasi supermercato o profumeria, contiene conservanti chimici che non nuocerà alla salute se il prodotto verrà applicato una volta, ma con il passare del tempo potrebbe arrecare danni alla salute di chi li utilizza.

Negli ultimi anni questo fenomeno è sempre più in crescita, proprio perché sono tante le persone che scelgono in modo deciso di evitare qualsiasi prodotto che non provenga da ingredienti che siano bio e da un certo tipo di produzione.

Prodotto biologico: ma come si fa a riconoscere i prodotti biologici…

Ad oggi c’è ovviamente il modo per riconoscere quelli che sono i prodotti naturali e forniti da ingredienti e processi biologici, soprattutto perché c’è una legge che obbliga la tracciabilità di tali prodotti.

Di solito c’è la possibilità che si trovi un asterisco sull’etichetta con una dicitura che recita “provenienti da agricoltura biologica”.
Se così non fosse, c’è comunque modo di capire se effettivamente il prodotto che stiamo andando ad acquistare è biologico o meno.
Basta sapere cos’è l’INCI, e ricordarsi del fatto che tutti i nomi in latino scritti sull’etichetta riguardano gli ingredienti che non sono trattati e che hanno, quindi, mantenuto il proprio nome originale senza subire processi chimici.

Molte persone non ci fanno troppo caso perché non ne sono a conoscenza e l’informazione su questo settore non ha ancora preso totalmente piede, ma probabilmente farebbero scelte diverse se riuscissero a distinguere un prodotto con ingredienti trattati e possibilmente nocivi, da prodotti totalmente naturali e realizzati tenendo cura dell’ambiente e di chi andrebbe ad utilizzarli.

CONDIVIDI