Gli occhi rientranti, detti anche “infossati”, sono quelli troppo arretrati rispetto all’osso sovraorbitale e alla radice del naso, quasi fossero incastonati a fondo nel cranio: per questo motivo, gli occhi risulteranno in una posizione in ombra rispetto al resto del viso, e lo sguardo rischia di risultarne sempre spento e opaco. È un difetto che non è molto comune, ma che non ci impedisce comunque di esserci e sentirci belle: anche una certa Angelina Jolie ha gli occhi leggermente infossati…

In ogni caso, come sempre quando si tratta di piccoli difetti del nostro viso, non c’è alleato migliore del make up! Vediamo ora alcuni consigli per un make up correttivo per occhi rientranti.

Occhi rientranti: i colori chiari

Innanzitutto, c’è da ribadire che i colori chiari mettono in risalto i punti in cui sono applicati, mentre quelli scuri danno profondità e tridimensionalità: basterà bilanciarli e disporli con attenzione per ottenere un trucco occhi perfetto!

La prima cosa da fare, pertanto, è quella di applicare un ombretto chiaro (come l’avorio, il panna e il beige), anche shimmer, su tutta la palpebra mobile. Quindi, le più esperte potranno eseguire un cut crease lungo tutta la piega della palpebra mobile, andando a disegnare una linea con una matita morbida, per poi sfumarla accuratamente con l’aiuto di un ombretto della stessa tonalità, che aiuterà anche a fissare il colore. In alternativa, chi non abbia la praticità necessaria ad eseguire la tecnica, può disegnare una sottilissima linea di eyeliner o di matita lungo l’attaccatura delle ciglia, che andrà a sfumare (con l’aiuto di un pennello dalle setole fitte) nella parte finale dell’occhio, per accentuarne la sporgenza e dare rilievo all’insieme. L’importante, se si disegna una linea lungo entrambe le rime, superiore e inferiore, è di non farle congiungere all’esterno, per evitare di chiudere lo sguardo.

Sempre in tema di ombretti, mentre di solito si consiglia di applicare un bel colore luminoso al di sotto dell’arcata sopracciliare, nel caso degli occhi rientranti sarà meglio scegliere una tonalità leggermente più scura ed evitare i finish troppo brillanti, perché questo tipo di occhio fa sembrare molto sporgenti le due ossa orbitali, e applicarci sopra un colore luminoso rischierebbe di evidenziarli ancor di più.

Occhi rientranti: le ciglia

Un passaggio fondamentale per chi vuole dare ampiezza e intensità agli occhi rientranti riguarda le ciglia: bisogna innanzitutto non saltare mai il passaggio del piegaciglia, che aiuta ad aprire lo sguardo e a dare alle ciglia un’incurvatura maggiore; poi si procederà ad applicare un mascara incurvante, insistendo alle radici delle ciglia con un movimento a zig zag per intensificare l’effetto finale. Per un trucco più impegnativo, vanno bene anche le ciglia finte; attenzione però a non sceglierle troppo lunghe, perché si corre il rischio che esse vadano a toccare con le loro punte l’arcata sopracciliare, creando un contrasto troppo netto ed evidenziando ancor di più il difetto che si cerca di mascherare.

Un occhio di riguardo, infine, per le sopracciglia: sempre seguendo la regola di non stravolgere la forma di partenza per un risultato più naturale, consigliamo però di cercare di evitare che la parte finale si incurvi troppo verso il basso, perché questo accentuerebbe la rientranza degli occhi.

CONDIVIDI