Gel unghie, una tecnica alla portata di tutti – Le mani curate sono un biglietto da visita importante, che ci permette di apparire sempre al meglio e di fare un’ottima impressione da subito. Sono anche un elemento fondamentale per chi lavora a contatto con il pubblico, soprattutto in ambienti particolarmente eleganti. Ma non è sempre possibile dedicarsi alla cura della nostra manicure quotidianamente, sia per questioni di tempi (che per alcuni trattamenti possono essere molto lunghi) sia perché non tutte hanno gli strumenti o la manualità che occorrono per delle unghie da copertina. Questo problema è uno dei motivi principali del successo della ricostruzione delle unghie in gel, uno dei trattamenti più richiesti alle estetiste e alle onicotecniche ormai da qualche anno.

Gel unghie: i pro

La ricostruzione in gel delle unghie ha numerosi vantaggi: innanzitutto, aiuta a tenere le mani in ordine per molto tempo, perché lo smalto applicato è molto resistente, e quindi non viene danneggiato neanche se si praticano lavori manuali. Inoltre, può appunto aiutare a ricostruire le unghie, soprattutto di chi le ha sempre molto corte e sogna invece forme più affusolate e chic. Le estetiste, inoltre, sono specializzate nel realizzare anche disegni complessi e minuti, che non sempre noi riusciremmo ad imitare (specie quando si tratta di applicare lo smalto con la mano non dominante!). La manutenzione di cui necessitano le unghie ricostruite è inoltre minima, serve solo limarle ogni tanto, quindi anche i tempi vengono notevolmente risparmiati. Inoltre, visto che il gel va a coprire e proteggere le unghie per una bella quantità di tempo, si evita non solo che rischino di spezzarsi, ma anche che chi soffra di onicofagia possa cadere nella tentazione di mordicchiarsele. Sostanzialmente, la ricostruzione in gel permette quindi di risparmiare tempo e arrabbiature (quante volte ci innervosiamo per un piccolo errore che va a danneggiare una mezz’ora abbondante passata a spennellare e ad aspettare immobili?) e di avere le mani sempre in ordine, con delle belle unghie colorate e che seguono la forma e la lunghezza che più preferiamo.

Gel unghie: i contro

Ci sono, però, anche degli svantaggi nell’eseguire la ricostruzione in gel delle unghie: oltre ai costi della seduta e del ritocco, che sono di molto superiori al costo di una normale boccetta di smalto, ci sono anche dei problemi che possono insorgere. Innanzitutto, le unghie potrebbero indebolirsi, perché si tratta comunque di un trattamento piuttosto aggressivo: il gel infatti impedisce al letto ungueale di respirare normalmente, e questo potrebbe causare una maggiore facilità di rottura. Inoltre, possono verificarsi dermatiti allergiche in reazione all’applicazione del gel, che essendo costituite da sostanze aggressive come gli acrilati. Per questo motivo, è bene anche fare attenzione che il trattamento, tra prima applicazione e ritocchi, non si prolunghi per più di tre mesi, dopo i quali l’unghia deve poter respirare, e soprattutto che venga applicato su unghie perfettamente sane. Infine, visto che la ricostruzione ci costringe a recarci dall’estetista praticamente una volta ogni ¾ settimane, è bene scegliere anche il professionista al quale ci rivolgiamo: meglio spendere qualche euro in più e affidarsi a qualcuno di qualificato, piuttosto che puntare a risparmiare e correre il rischio di incorrere in infezioni e altri problemi spiacevoli alle nostre mani.

CONDIVIDI