Quando si tratta di ciglia, non esistono molte donne che siano soddisfatte di quelle che Madre Natura ci ha fornite: la maggior parte di noi le vorrebbe più lunghe, più curve o più folte. Per questo il prodotto più classico del make up, quello a cui pensiamo per primo e che non riusciamo a non indossare ogni volta che ci trucchiamo, è il mascara. Ma nonostante il mercato offra oggi i prodotti più disparati, allunganti, incurvanti, infoltenti, neri e colorati, c’è chi proprio non riesce a trovare il mascara giusto per le proprie ciglia. Così, ci si rivolge ad un prodotto che può risolvere il problema alla radice: le ciglia finte, perfette per donare ai nostri occhi delle ciglia da Bambi, anche nei casi più disperati, con un semplice applicatore per ciglia finte.

Ma è proprio questo il passaggio più delicato: le ciglia finte, che vanno applicate il più possibile vicine all’attaccatura delle ciglia naturali, devono essere attaccate alla nostra pelle con un’apposita colla, e si tratta di un’operazione che richiede molta pratica e che non può essere effettuata di fretta.

Applicatore per ciglia finte: meglio le dita?

C’è chi ha imparato ad applicare le ciglia finte direttamente con le dita, ma non è la soluzione ideale, perché spesso andiamo ad applicarle su un trucco occhi piuttosto elaborato e le nostre dita sono così grandi, comparate alla dimensione dell’occhio, che c’è il rischio di rovinare l’applicazione di ombretto e eye liner proprio quando stavamo per ultimare il nostro make up.

Applicatore per ciglia finte: i pro

Meglio allora rivolgersi allo strumento pensato appositamente per applicare le ciglia finte: un applicatore simile ad una pinzetta per sopracciglia (le quali, in effetti, possono essere un altro strumento che viene in nostro aiuto quando si tratta di ciglia finte), ma con una terminazione a mezzaluna che permette di acchiappare l’intero arco delle ciglia finte e di avvicinarne ogni parte, contemporaneamente, alle nostre palpebre (cosa che le pinzette per sopracciglia non consentono, avendo l’estremità più piccola e precisa). È uno strumento piuttosto economico che però rivoluziona completamente l’applicazione delle ciglia finte, rendendola più semplice ed immediata. Alcune marche di ciglia finte vendono l’applicatore insieme alle ciglia stesse, ma in alternativa si può comprare anche separatamente, scegliendo tra plastica e metallo a seconda delle nostre preferenze. Se si possono spendere un po’ di euro in più, inoltre, si può valutare l’acquisto di un set completo di strumenti per le ciglia, che comprende di solito il piegaciglia (altro alleato prezioso nella lotta alle ciglia troppo dritte e anonime), un pettinino e l’applicatore per ciglia finte; di solito, gli strumenti sono presentati in un elegante e pratico cofanetto, che nei modelli più costosi prevede anche le pinzette per sopracciglia e altri strumenti affini.

Applicatore per ciglia finte: non per tutte le esigenze

Ovviamente, non sempre si può indossare un paio di ciglia finte completo, che copra tutto l’arco della palpebra: c’è chi preferisce un effetto finale meno vistoso, pur non volendo rinunciare però ad aiutare le proprie ciglia ad incorniciare a dovere gli occhi. Per queste esigenze sono state create le ciglia finte a ciuffetti, che vanno applicate solo all’angolo esterno dell’occhio (o nei punti in cui le nostre ciglia naturali sono eccessivamente rade). Avendo un punto di applicazione più ridotto, l’applicatore per ciglia finte “classico” può risultare ingombrante e scomodo da usare: in questo caso, allora, per applicarle senza danneggiare il trucco (o, peggio ancora, i nostri occhi), potremo usare le nostre fidate pinzette per sopracciglia, più piccole e precise e pertanto perfette per questo scopo.

CONDIVIDI