Tra le tecniche per il make up più conosciute c’è senza dubbio il contouring.
Il contouring è una tecnica che gioca con l’effetto dei chiaro scuri e dà tridimensionalità al viso, ma spesso si ha paura di ricorrere a questa tecnica perché l’idea di ritrovarsi con chiazze sul viso non alletta tutti. In effetti, se fatto male, l’effetto non sarà proprio gradevole, ma basterà avere un po’ di accortezze e soprattutto sfumare tanto cercando di rendere il colore il più omogeneo possibile.
Una delle zone su cui si utilizza di più, dopo gli zigomi, è quella del naso.
Generalmente possiamo dividere il naso in sette tipi principali, e ognuno di essi ha ovviamente le proprie caratteristiche e, di conseguenza, dei “difetti” da poter correggere dipendentemente dal tipo di forma.
Capire qual è il vostro tipo di naso è importante come conoscere la forma del viso e degli occhi, perché aiuta a realizzare il make up perfetto per rendere in modo armonioso il viso.
Ma vediamo insieme i sette tipi di naso e i rispettivi contouring naso adatti!

Contouring naso: quando si ha il naso piatto o schiacciato…

Se il naso non è sporgente e appare quindi piatto, per creare l’illusione di sporgenza bisogna realizzare due ombre scure in linea retta ai due lati del naso.

Contouring naso: quando si ha il naso a triangolo…

Il naso a triangolo è più largo all’estremità delle narici, per cui bisognerà realizzare un contouring sulla punta con ombre scure ai lati, fino ad allargarsi verso l’alto con un illuminante steso negli angoli interni verso le sopracciglia in modo da dare equilibrio al vostro naso.

Contouring naso: quando si ha il naso storto…

Il naso storto è di natura irregolare e appare inclinato verso un lato, a seconda della persona.
Quello che bisogna fare per dare l’illusione che sia più dritto, è tracciare due ombre più scure lungo le linee laterali e illuminarne il centro.

Contouring naso: quando si ha il naso a patata…

La peculiarità del naso a patata è il fatto che ha la parte inferiore più grande rispetto a quella superiore.
Per bilanciare le misure, quindi, è opportuno tracciare ombre più scure sulla punta e sulla radice del naso verso le sopracciglia, illuminandone poi il centro.

Contouring naso: quando si ha il naso irregolare…

Il naso irregolare ovviamente cambia a seconda del tipo di irregolarità. Tutto ciò che si può fare è illuminare la parte più concava per poi realizzare il classico contouring con ombre scure ai lati.

Contouring naso: quando si ha il naso con la gobba…

Quasi tutti abbiamo una piccola gobba nella parte superiore del naso, ma quando la gobba è troppo pronunciata e si ha voglia di creare un effetto illusorio affinché si noti meno, bisognerà illuminare la rientranza alla radice del naso, creando una specie di triangolino tra le due sopracciglia.

Contouring naso: quando si ha il naso sottile…

A volte anche avere il naso troppo sottile può  far aver voglia di ritoccare con il contouring se magari è poco conforme al resto del viso.
In questo caso bisognerà illuminare i lati del naso in senso verticale, creando così l’illusione che sia leggermente più largo.

CONDIVIDI