Soprattutto nel periodo del cambio di stagione, la nostra pelle si rinnova, e affiorano sulla superficie le cellule epiteliali ormai morte, che spesso danno alla nostra pelle un aspetto squamoso particolarmente antiestetico, di cui soffrono anche le persone dalla pelle molto secca.
Lo scrub corpo fai da te è il trattamento più indicato per contrastare questo problema e assicurarsi una pelle morbida e setosa – nonché per riattivare la microcircolazione ed aiutare i tessuti ad ossigenarsi. In commercio si trovano tantissime creme e strumenti esfolianti per stimolare la pelle a rinnovarsi, ma in realtà per realizzare uno scrub per il corpo possiamo anche usare ingredienti che sono abitualmente presenti nella nostra dispensa (o che al massimo sono facilmente reperibili), in modo da risparmiare denaro e regalarci un trattamento fai da te amico dell’ambiente e del nostro organismo.

Scrub corpo fai da te: da cosa partire

Il principio fondamentale su cui basare le ricette per lo scrub corpo è molto semplice: occorre un ingrediente granuloso per strofinare la pelle, e uno o più ingredienti oleosi o liquidi per applicare facilmente il composto e, contemporaneamente, nutrire la pelle in profondità. L’applicazione rimane sempre uguale per ogni tipo di ricetta: lo scrub va applicato su pelle leggermente umida per non rischiare di graffiarsi, e va strofinato con movimenti circolari, che insistano soprattutto sulle zone più problematiche.

Scrub corpo fai da te: varie ricette

Se volete realizzare uno scrub dall’effetto esfoliante ma contemporaneamente lenitivo (non dimentichiamo che uno scrub è comunque un trattamento “stressante” per la pelle, quindi va sempre combinato con un ulteriore trattamento nutriente, come ad esempio l’applicazione di una crema idratante) potete mescolare in una ciotola due cucchiai di amido di riso e uno di zucchero, amalgamando il tutto con dell’olio di argan. Il composto può essere anche impreziosito da una profumazione a vostra scelta, con l’aggiunta di poche gocce del vostro olio essenziale preferito.

Chi invece volesse concedersi una coccola più golosa e dare alla propria pelle un profumo irresistibile, deve assolutamente provare lo scrub al cacao: cinque cucchiai di zucchero, cinque di cacao in polvere, uno di miele e uno di olio di mandorle, da mescolare, massaggiare e lasciare in posa per dieci minuti, garantiranno alla vostra pelle una morbidezza mai vista prima.

Uno scrub dall’effetto antiossidante deve invece contenere al suo interno la polpa di un frutto ricco di vitamina C, come le fragole o il kiwi: la polpa andrà mescolata ad olio, succo di limone e sale grosso, e poi massaggiato per qualche minuto sulla pelle. Il kiwi, in particolare, ha un effetto energizzante che, unito a quello purificante del sale grosso, può anche aiutare a combattere la cellulite.

Scrub corpo fai da te: il caffè

Ma il vero segreto per uno scrub fatto in casa assolutamente economico sono i fondi di caffè: la polvere del caffè ha infatti proprietà energizzanti e rassodanti, e ha la consistenza granulosa perfetta per riattivare la circolazione sanguigna e combattere la ritenzione idrica. Lo scrub in questo caso andrà preparato mescolando la posa di una moka con un po’ di zucchero di canna, un cucchiaino di cannella e tre cucchiai di olio vegetale (se quello di oliva ha un odore troppo forte per voi, quello di mandorle dolci è un sostituto perfetto). Il composto dovrà essere molto denso ed è l’ideale da massaggiare sotto la doccia, per poi risciacquarlo via con un getto di acqua fresca: l’effetto rinfrescante e tonificante è garantito, e avrete trovato un rimedio veloce e profumato per le vostre gambe gonfie e stanche.

CONDIVIDI