La tuta jumpsuit come la chiamano in America, o elegante, è un capo versatile e molto pratico, adatto a ogni stagione e, con i giusti abbinamenti e le giuste accortezze, a ogni corporatura e ogni occasione.

Tuta jumpsuit: perchè è famosa

La jumpsuit è diventata famosa grazie ad outfit iconici come quelli di Beatrix Kiddo (Uma Thurman) in Kill Bill e quella di Catwoman (Michelle Pfeiffer) nella saga cinematografica di Batman di Tim Burton, ma possiamo renderla protagonista dei nostri look da giorno e anche da sera… soprattutto perché è un capo unico per la sua comodità! Essendo un pezzo intero, infatti, non richiede di passare lunghi minuti a decidere l’abbinamento perfetto, come ci capita con le maglie e i pantaloni o le gonne, perché una volta indossata la jumpsuit il look è praticamente completo: mancheranno solo gli accessori (più sobri per il giorno, più vistosi per la sera), la borsa e le scarpe – queste ultime rigorosamente alte se indossiamo una tuta con il pantalone lungo fino a terra! L’unica accortezza (da tenere in ogni caso presente anche in altri casi) è quella della scelta dell’intimo: le cuciture e le spalline devono essere invisibili se la tuta è molto aderente o molto scollata – quindi, meglio premunirsi in anticipo.

Tuta jumpsuit: l’abbinamento più quotato

Per il giorno, delle scarpe comode e un po’ maschili, abbinate a una jumpsuit sobria, di colori chiari e morbida sul corpo, creeranno un outfit perfetto, impeccabile e molto pratico da usare anche sul posto di lavoro; se invece è estate e vi state vestendo per una bella passeggiata, i modelli più corti e svolazzanti, magari con una bella fantasia variopinta e qualche balza, saranno l’ideale da abbinare a un sandalo basso o anche a un paio di sneakers, per un look più fresco, da ragazzina. Altrimenti, un’altra tendenza del 2018, molto diffusa anche tra le star hollywoodiane, è quella della tuta in denim, una sorta di variante della celebre salopette, per un look casual ma sempre di classe (da copiare l’abbinamento con le decolleté nude, per slanciare ancora di più la figura).

Tuta jumpsuit: tuta di sera…

Per la sera, ci si può sbizzarrire con jumpsuit dalle fantasie più vistose e puntare molto sul make up e dei bei sandali gioiello, oppure scegliere l’intramontabile eleganza di una tuta total black, magari con qualche inserto in pizzo: abbinatela a una giacca bianca per creare un contrasto originale, o ad un chiodo in ecopelle per un tocco rock al vostro outfit.

Tuta jumpsuit: per le cerimonie più importanti

I modelli con pantalone a palazzo, lunghi e sventolanti, oltre ad essere perfetti per slanciare la figura, sono perfetti anche per le occasioni più importanti, come i matrimoni o le serate di gala: basterà una clutch gioiello, un sandalo o una decolleté elegante e un bel make up per risultare impeccabili indossando un unico capo!

Tuta jumpsuit: esaltare le forme

Il segreto, come sempre, è di scegliere il modello più adeguato alle nostre forme: le ragazze con il fisico da nuotatrice potranno distogliere l’attenzione dalle spalle indossando sempre un modello con le maniche (non importa se lungo o corto); quelle con poco seno possono puntare su una scollatura profonda sulla schiena per un tocco di sensualità in più; chi vuole evidenziare il vitino da vespa dovrà semplicemente scegliere una jumpsuit tagliata al punto giusto, e magari indossarla con una fusciacca o una cintura in vita per marcare ancora di più il punto, mentre chi vuole nascondere la pancetta in eccesso può sempre cercare una jumpsuit più morbida, da sblusare sapientemente per mascherare le imperfezioni.

CONDIVIDI