Anche per l’estate 2018 si conferma l’importanza di un trend del mondo beauty salito alla ribalta l’anno scorso: stiamo parlando della moda del make up olografico, ispirata contemporaneamente al revival degli anni ’90 che si sta concretizzando sempre più sui social network e alla passione dirompente per l’animale fantastico per eccellenza, l’unicorno.
Il trend del make up olografico infatti consiste nel donare al vostro look una serie di punti luce iridescenti e dalle mille sfaccettature, partendo da una base di colori pastello che siamo abituate ad abbinare all’idea di unicorno: il color lavanda, il rosa baby, il verde acqua, il celeste, oltre ovviamente all’argento e al platino. Le texture scintillanti dei vari prodotti proposti dalle case di cosmetica e il finish shimmer sono poi un ammiccare continuo ai look coloratissimi, che univano sfumature brillanti in sorprendenti giochi cromatici, di gran moda negli anni ’90, che in ogni settore della moda e della cosmesi stanno tornando alla ribalta in tutto il loro splendore, ispirando accessori, abiti, e trend per il make up.

Se anche voi siete incuriosite dall’allure di colorata magia che aleggia intorno al make up olografico, non siate intimorite dall’idea di provarlo anche su voi stesse: infatti non è necessario realizzare un make up interamente olografico – molto bello da fotografare e condividere su Instagram e Pinterest, certo, ma decisamente non adatto alla vita di tutti i giorni! – ma basta regalare un tocco di luce iridescente a qualche punto strategico del vostro viso. Dopotutto, le case cosmetiche vengono incontro alla vostra curiosità realizzando e proponendo non solo ombretti, illuminanti e lucidalabbra dai colori un po’ pazzi, ma anche prodotti versatili da utilizzare come top coat, per dare un tocco olografico e diverso al vostro solito make up senza però stravolgerlo del tutto.

Sul mercato infatti troverete tantissime proposte in grado di incuriosirvi e, probabilmente, di convincervi a provare qualche nuovo prodotto collegato alla moda del trucco olografico: si può partire anche da un semplice smalto metallizzato, se è del colore “giusto” per ricordare le tonalità dell’unicorno a cui il make up olografico si ispira; altrimenti, esistono tantissimi illuminanti, in polvere e in stick, per ogni fascia di prezzo, in grado di donare una sfumatura perlescente al vostro volto senza però darvi l’impressione di “aver esagerato”. Inoltre, anche gli ombretti duochrome sono perfetti per questo tipo di make up, e di solito sono prodotti così belli e così in grado di catalizzare l’attenzione su di loro che poi il resto del vostro viso può essere truccato in maniera anche molto leggera. Infine, i lucidalabbra: ne esistono di bellissimi, dalle tonalità pastello più fresche e originali, da indossare da soli – guadagnando anche un effetto ottico rimpolpante grazie ai riflessi lucidi del prodotto – oppure come top coat su un vostro rossetto normale. E per le più indecise, non lasciatevi scappare l’opportunità di trasformare in olografico, indifferentemente, sia un vostro rossetto sia un vostro ombretto con i prodotti multitasking, pensati per essere indossati al di sopra di prodotti tradizionali per fare in modo di trasformarli in qualcosa di tendenza e di… magico!

CONDIVIDI